Narni, discarica abusiva deturpa la fonte di Feronia

Narni, discarica abusiva deturpa la fonte di Feronia: abbandonato di tutto, dalle bottiglie alle gomme

Provvidenziale intervento degli speleologi dell’Utec nell’acquedotto. Individuati anche rifiuti ingombranti difficili da rimuovere



Ancora discariche abusive nel territorio. Stavolta la segnalazione arriva dagli speleologi dell’Utec Narni che qualche giorno fa sono andati nell’acquedotto della fonte di Feronia ed hanno potuto toccare con mano l’inciviltà e la maleducazione delle persone, denunciando la presenza di tanta immondizia semisepolta sopra la sorgente che fa da vasca di raccolta, dietro il vecchio Parco Robinson e che potrebbe compromettere anche la qualità dell’acqua che sgorga dalla fonte che si trova nella zona della Rocca Albornoz. Fonte Feronia

Operazione repulisti Gli speleologi hanno compiuto un grande lavoro, togliendo parecchi metri di radici che ostruivano i tubi esistenti ed hanno fatto anche gli “idraulici”, aprendo i raccordi dei tubi per poter togliere tutte le radici che ci erano cresciute dentro, provvedendo poi a richiuderli.

Acquedotto FeroniaIndividuato di tutto, dagli pneumatici ai rifiuti ingombranti L’Utec ha fatto sapere che l’acqua è limpida e non c’è presenza di animali morti, né di escrementi o di altri agenti inquinanti “visibili”, ma ha dovuto denunciare la presenza dell’ennesima discarica abusiva, in una zona, tra l’altro, di grande pregio storico ed archeologico. Gli speleologi hanno provveduto a togliere bottiglie di plastica e qualche rifiuto facilmente rimovibile, ma hanno spiegato che nell’area ci sono anche pneumatici ed altri rifiuti ingombranti.

A cura di Chiara Rossi



Comments are closed.